PROFAR
prodotti mamme farmacie carta pro baby diario contatti chi siamo
  1. HOME
  2. ARTICOLI
  3. salute e benessere

Prendersi cura del sorriso: ecco come fare

Esiste un biglietto da visita più efficace di un bel sorriso? Sicuramente no. Curare la salute e la bellezza dei propri denti, infatti, significa volersi bene e, per questo motivo, dovrebbe diventare una piacevole abitudine già a partire dall’infanzia. A tal proposito, ogni anno il 7 ottobre si celebra la Giornata Mondiale del Sorriso, istituita dalla World Smile Foundation (organizzazione no profit che si ispira alla celebre emoticon dello Smile).

Per celebrare ogni giorno il proprio sorriso, occorre prestare estrema attenzione alla cura dell’igiene orale. Inoltre, è importante utilizzare soltanto prodotti di qualità.

Una parentesi a sé va riservata anche all’aspetto sensoriale della cura dei denti: lavaggio e operazioni di igiene orale non devono essere un fastidioso obbligo, ma un momento di piacere e benessere per prendersi una pausa dalla giornata e ricaricarsi di freschezza (e di luminosità).

Il tempo

Iniziamo sottolineando che i denti andrebbero lavati sì tre volte al giorno (dopo ogni pasto principale, con estrema attenzione al lavaggio serale) ma soprattutto andrebbero lavati bene, nel modo giusto. Ormai i più piccoli, che fortunatamente si sottopongono presto a visita odontoiatrica, hanno perfettamente imparato la tecnica corretta per lavarsi i denti.
Ma i grandi? Sono proprio gli adulti che, spesso, sbagliano metodo oppure si dedicano troppo frettolosamente all’igiene orale quotidiana. Dunque, cronometro alla mano, la pulizia dei denti deve impegnare dai 3 ai 4 minuti di tempo effettivi.

Lo spazzolino

Lo spazzolino va direzionato in tutti i sensi, ovvero senza dimenticare la parte anteriore della dentatura e agendo come una vera e propria spazzola, dunque lavando via batteri e placca dall’alto verso il basso per i denti superiori e dal basso verso l’alto per l’arcata inferiore.

Quale spazzolino usare? Dipende da abitudini e preferenze soggettive. Certo è che, se si opta per lo spazzolino elettrico, bisogna ricordarsi comunque di muoverlo nelle diverse direzioni. Altrimenti, lo spazzolino manuale resta sempre il più consigliato dai dentisti. Le setole d’elezione sono quelle “medie” ma, anche da questo punto di vista, molto dipende dalla proprie preferenze e dal tipo di gengive.

Filo interdentale e colluttorio

Dopo aver spazzolato i denti, è indispensabile passare sempre il filo interdentale (il filo permette di eliminare molta placca) oppure, se non c’è abbastanza spazio tra un dente e l’altro, gli appositi scovolini.

Infine, si consiglia un risciacquo con un colluttorio adatto alle proprie esigenze: rinfrescante, antibatterico, sbiancante, decongestionante o lenitivo. Proprio come accade per la cura del viso e del corpo, anche i denti infatti hanno bisogno di una beauty routine per essere sani e pronti al prossimo sorriso.

Prodotti PROFAR consigliati

Qualità e convenienza con la marca dei Farmacisti

MAMMA DI NOEMI

La mia bimba ha perso il primo dentino e sa che stasera lo metteremo sotto il cuscino così la fatina le farà trovare una monetina. Voi cosa avete promesso ai vostri bimbi??

MAMMA DI LORENZO

Quanti di voi hanno usato il triciclo già a partire dai 6 mesi? Ne vale davvero la spesa o è ancora troppo presto?

ALTRE MAMME TI ASPETTANO

Altri Consigli simili

Difese naturali

salute e benessere

Sport in gravidanza

IN GRAVIDANZA

PROFAR È IN FARMACIA!


OPPURE